SETTORE SPORT FLUVIALI

Evento Promosso da: Csen Veneto

Per vivere a fondo il contatto con la natura della montagna e del fiume, diversi sono gli sport tra cui scegliere per assaporare quest’esperienza unica ed emozionante:

  • Il Rafting è lo sport fluviale adatto a tutti, per il quale è richiesto solo saper nuotare. Si pratica con un gommone inaffondabile, autosvuotante: il “Raft”. Tra le rapide dei fiumi, l’equipaggio dotato di muta in neoprene, giubbottino salvagente e casco, governa il gommone con le pagaie
  • Il Kayak è il più tecnico degli sport fluviali che richiede un lungo percorso di apprendimento della tecnica. Il kayak è simile alla canoa, dalla quale si differenzia per forma e dimensioni, e si manovra con una pagaia a doppia pala. Grazie alla sua versatilità, questo sport, può essere praticato su qualsiasi tipo di fiume: dai più calmi ai più ricchi di rapide.
  • L'Hydrospeed è il “più giovane” sport fluviale, praticato con l’ausilio di una specie di bob galleggiante chiamato Hydrospeed. Si pratica con un paio di pinne, una muta rinforzata, casco e salvagente, questo sport è quello che permette di vivere il fiume con il contatto totale con l’elemento acqua
  • Il Canyoning (o torrentismo) è l'attività fluviale che consiste nella discesa nei canyon dei torrenti di montagna: si percorre il torrente a piedi, con l’ausilio di alcune tecniche derivanti dall'alpinismo e dalla speleologia come l'uso di corde, moschettoni, ancoraggi, ecc. 
  • La Canoa gonfiabile è una via di mezzo tra rafting e kayak, che riprende le cosiddette “canoe canadesi”. Adatta a tutti come il rafting, ma non altrettanto immediata non necessita di tecnica come il kayak, e richiede solo di saper nuotare.

Share

Strategy